donna-animatdonna-affacciata-finestra

Sono stanca anima mia, di sognare…
troppo a lungo è durato il mio vagare,
e non è valso a molto cercarti fuori di me…
se il tempo egoista mi ha allontanato da te.
Non mi è rimasta che la tua rosa tra le mani
E quando finirà il suo profumo…
cosa farò domani?
Il tempo si gretola… dietro i vetri del futuro
e tra lucidi pensieri e sguardi stanchi,
attimi d’immensità catturo.
Rivedo i tuoi occhi all’orizzonte
riflessi nel mare dei miei ricordi,
ti sento ancora accarezzarmi il viso…
una volta sola è bastata a ridarmi il sorriso.
E mi fa compagnia, quella maledetta nostalgia
che come uragano improvviso mi spacca anima e cuore.
E conto i minuti e le ore… e aspetto che il giorno finisca…
per dirti di nuovo addio, mio indimenticabile Amore.

Teresa Averta

Annunci