Perché formare è dare la possibilità di vedere le cose in un altro modo.
Perché formare, in fondo, è provare a svegliare le coscienze dal sonno, dal dogma, dallo status quo, dal conformismo e dal “si dice” che occupa la nostra vita.
Senza diventare oracolo, santone.Senza costringere nessuno. Soltanto facendo circolare idee, ragionamenti. Vie alternative.
Per crescere, insieme. Per far vedere che nulla di ciò che facciamo è eterno e indiscutibile.
In fondo, gli stessi principi che hanno permesso alla scienza di progredire. Fra ostacoli e resistenze.
La fortuna è solo incontrare, trovare qualcuno che ti abbia proposto un “sapere incarnato”, vivo, sfidante; non un sapere che passa solo attraverso il cervello (i neuroni muoiono presto, si sa) ma un sapere capace di toccare il cuore, di raggiungere le emozioni.
E che ti abbia sfidato a pensare, a vedere il mondo, a viverlo nella sua complessità…a Vivere come si vive…e per questo che vi esorto…VIVETE E LASCIATE VIVERE!!!
Teresa Averta

L'immagine può contenere: una o più persone e sMS
Annunci