16864921_10208323586632695_4701456893447261799_n.jpg

Lui signore al sole,
all’ombra bufera d’emozioni…
felice con me poetava …
a singolar tenzone.
Mi accorsi con sagacia e maestria
che tosto avea perso l’alma mia.
Il maestrale urlante il suo amor rubò
il suo dolce cuor che svanito mi fù…
Pensai: è grande un uomo
se ha paura del domani?
Eppure avrei portato
il suo destino tra le mani.
Ora è tardi deh, signor mio,
nulla è di conforto
per l’anima lasciata nell’oblio.
Or su, ubriaco di niente
Copri la tua solitudine… e cura la malinconia
con la mia ombra che passa e pur non vedi,
la sua luce fioca ti terrà compagnia


Teresa Averta

Annunci