SEMPRE ALTA, LA BANDIERA DELLA DIGNITÀ

0e1b6505e4a1f94cb8a4be59323fa32d.jpg

Oscena baldanza

di un esercito di brutti ceffi:

Anime di seconda e di terza mano

che ingannano i loro elettori,

che danno il voto di convenienza…

i Giuda che guardano Dio e scelgono il diavolo.

Il disgusto che mi assale è assoluto,

non è più tempo né d’indignazione né di speranza.

L’unica novità invisibile,

è il tacere…perchè l’urlo si è perso nell’abisso.

Resta, solo un silenzio fragoroso.

di persone pacifiste e per bene

che hanno riposto in luogo sicuro le parole.

Troppo abusate da questa gente

che non sta zitta mai.

Uno spettacolo politico,

un circo equestre

che non merita parole,

non merita commenti,

o sentimenti o emozioni.

Non merita attenzione.

La vita vera non passa più da qui.
Resistiamo oltre lo sconforto,

oltre la rabbia,

stiamo altrove.

Stranieri in patria…

ma non della Storia

che va avanti comunque,

non fuori, no, non fra questi farabutti,

ma dentro ciascuno di noi.

Che bello sarebbe potersi guardare negli occhi,

un domani…

e scoprirsi veri, autentici

e tenendo alta la bandiera della dignità,

poter dire davvero,

di non aver leccato il culo a nessuno.

Teresa Averta

Annunci