L’AMURI DI LUNTANU

“L’amuri di luntanu, purtroppu  è comu l’acqua ‘nto panaru” -dici ‘nu vecchjiu proverbiu calabrisi, e si ‘nci penzi ti scappa puru arrisi. Non sulu pe l’adagiu ‘mpertinenti ma pecchì i luntanu, l’amuri no bidi e no senti. ‘Nto panaru: chiju chi boi ‘nci po mentiri ma su cosi chi vannu sempi o moriri: suspiri, chjanti,…

NON PARLERÒ

Cosa sanno le stelle dei miei silenzi assordanti che da lontano guardano le mie esauste malinconie. Cosa ne sa la luna impavida dei miei umori spudorati, dei miei occhi che si bagnano di emozioni… lei che mi sente di notte quando grondo sangue e vita. Cosa ne sa il sole del mio ardente sorriso, e…

ABISSO

Calici di rabbia ti aubriacano la mente. Hai spezzato l’incanto di quel mondo silenzioso di ideali… di specchiata purezza. Li hai calpestati a tal punto da spezzare il cuore di Dio. Ora, solo un miraggio emotivo in un apparente dominio di coma mortale ti tiene in bilico nel sepolcro dell’anima, mentre giri su te stesso…

NON È PIÙ

E l’acqua si fa rossa del mio amore in questo battesimo eterno dove l’anima bagni e i tuoi occhi si tingon di cielo… ma non resisti in questa pacata umiltà… il tuo peccato brucia là, ove un vano palpito d’ali s’arresta per il freddo, e ogni luce par distrutta. Teresa Averta

VOTATE L’AMORE- poesia di TERESA AVERTA/CONCORSO DANTEBUS

Cari amici e parenti, vi informo che una delle mie opere sta partecipando alla PRIMA EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE DI POESIA “DANTEBUS” che si sta svolgendo anche on line. Se vi sentite e vi andrebbe di VOTARMI, potete dare la vostra preferenza su questo link che ho postato. L’ opera è stata correttamente inviata al…

UN LUNGO SILENZIO ACCESO

E ora Siamo malati di tristezza amore mio… mi hai contagiato… e ne soffre tanto anche il cuore mio. Se l’avessi buttata quella maledetta sigaretta ci saremmo baciati in quella notte stellata. Ti ho aspettato come una bambina nell’altalena delle emozioni tra dolci parole, sorrisi e canzoni. Se fosse stato amore avresti ingoiato sofferenza e…

A SAGGIZZA NON ABBASTA MAI

Eh figghji… figghjceji mei ‘Na vota eranu beji tempi quandu cu a lana e cu i ferri ijo faticava sempri. A cazetta pe figghjoli e o cappejuzzu po nonnu ca lana stacenu ricoti e ‘nci pigghjava viatu u sonnu. Sberta, sberta mi facìa a cucina m’appicciava o focu pa sira e pigghjava o vinu i…

SOLO OMBRE

Nelle notti dei miei sogni, una sagoma, un volto inatteso, appena intravisto, una fotografia nitida, poi sempre più sbiadita addirittura ingiallita dalla vecchiaia dell’anima. Un’ immagine che sposta lo sguardo si mostra, si cela un’eclissi capace di sorprendermi. Una meteora che mi lascia sospesa… Una stella senza volto, senza comprensione, una luce che brucia e…

FORA DU ‘MPERNU

Ohi focu…’nta stu FACEBOOK , focu mio Amici chi vi vinni e chi vi succedìu! Stu “socialmanicomiu”, giuru, ‘ndi ruvinau Ma, criditimi, a certuni, propriu i starrupau. Ccà subba su gentili, boni e sorridenti ‘Nta realtà hannu ‘nu mussu, senza u ‘nci fa nenti. Ccà subba su tutti belli e muscolosi E fora su ca…

A TE AMICO MIO

A te Rogerio, che nelle notti di luna sei vicino ai miei pensieri e con delicatezza ne osservi le sfumature e i desideri… a te che brami di sapere e di scoprire il cuore di una donna e il suo sentire… a te che dall’altro capo del mondo leggendo la mia anima riesci a gioire….